Intestazione



Le mie citazioni preferite

C'è gente che possiede una biblioteca come un eunuco un harem (Victor Hugo)
Il mediocre imita, il genio ruba (Oscar Wilde)
Amicus Plato, sed magis amica veritas – Mi è amico Platone, ma ancora più amica la verità (Aristotele)
Se devi parlare, fa' che le tue parole siano migliori del silenzio (Antico detto cinese)
Contro la stupidità neppure gli dei possono nulla (Friedrich Schiller)
Disapprovo le tue opinioni, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di esprimerle (Voltaire)
Lo stolto ha solo certezze; il sapiente non ha che dubbi (Socrate)
Sognatore è un uomo con i piedi fortemente appoggiati sulle nuvole (Ennio Flaiano)

sabato 15 settembre 2012

Ricette (VII)

Dev'essere proprio Settembre che fa tornare un po' a tutti la voglia di cucinare; giro per i blog e trovo ovunque menu assortiti e ricette di cucina... e allora riprendo anch'io questa rubrica che avevo iniziata nel blog precedente, e trascurata ormai da troppo tempo.
Questa volta un piatto veloce veloce, adatto anche – e soprattutto – a quando si rientra a casa all'ultimo momento e non si è fatto in tempo a fare la spesa; gli ingredienti dovrebbero far parte della scorta di ogni dispensa. È un primo piatto che diventa in pratica un piatto unico.
Il nome è di fantasia, l'ho praticamente inventata io senza attingere ad autentiche ricette regionali; però mi fa venire in mente la Sicilia...

SPAGHETTI ALLA SICILIANA

INGREDIENTI (per quattro persone): 300/350 g di spaghetti; due filetti di merluzzo o di nasello (ottimi quelli surgelati in vaschette monoporzione); una confezione di pomodori pelati o di polpa di pomodoro; 15/20 olive verdi condite piccanti (oppure normali + abbondante peperoncino); un cucchiaino di capperi sotto sale o in salamoia; uno spicchio d'aglio o due; olio extravergine d'oliva, sale (attenzione a dosarlo specie se i capperi sono sotto sale), prezzemolo q.b.

PREPARAZIONE: scaldare l'olio in una padella o tegame con gli spicchi d'aglio schiacciati da togliere a fine cottura (variante: tritare l'aglio assieme al prezzemolo); aggiungere i filetti di pesce ancora surgelati e farli scongelare a fuoco dolce; aggiungere i pomodori e schiacciarli con una forchetta; spezzettare con la forchetta i filetti di pesce; aggiungere le olive e i capperi; lasciar restringere il sugo per 10/15 min a fuoco medio mescolando di tanto in tanto.
Nel frattempo lessare al dente gli spaghetti in abbondante acqua salata; a fine cottura regolare di sale se necessario, aggiungere al sugo un trito finissimo di prezzemolo e mescolare; scolare gli spaghetti, alzare il fuoco e farli saltare velocemente in padella assieme al condimento. Servire caldissimo.

VARIANTI: eliminando gli spaghetti ed aumentando di conseguenza la quantità di pesce, può diventare un secondo piatto a tutti gli effetti; per farlo ridiventare piatto unico è possibile contornarlo con del riso bollito, o con un risotto in bianco.

Buon appetito dal vostro
Cosimo Piovasco di Rondò

40 commenti:

  1. Ciao, verto che così fai venire voglia di spaghetti già a colazione!
    E' vero, a parte il gran proliferare di blog di cucina, adesso si trovano anche negli altri blog molte ricette...forse perchè fa un po' più freddo e si tende a restare qualche ora in più in casa e cucinare alla fine è un gran bel passatempo, soprattutto se si cucina per una bella tavolata di amici.
    Ciao, buona domenica.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, cucinare per se se stessi non dà soddisfazione, ci vuole un pubblico...
      Oddìo, a me ci vorrebbe pure un aiutante di cucina che rigoverni dopo... quello proprio non mi piace farlo.
      Buona domenica a te.

      Elimina
  2. Buonissimi :Q___ li ho mangiati in un ristorante in sicilia un anno fa...buonissimi!!!

    RispondiElimina
  3. alla faccia della mia eterna dieta! buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è poi un piatto ipercalorico, anzi... basta limitarsi un po' nel dosare la pasta...

      Elimina
  4. Ciao Cosimo, grazie per essere stato così paziente da aver capito a cosa mi stavo riferendo, mi ero scordata di fare il nome di Antonella!
    Okay, suggerirò alla mia compagna di provare questo piatto italiano, vediamo se la convinco a cambiare le sue discutibili abitudini culinarie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poche cose come il non capire mi rendono nervoso... e così mi applico – magari inconsciamente – per venirne a capo... ma se non ci fossi riuscito sta' pur sicura che te lo avrei chiesto :-D...
      E la pazienza credo proprio sia una delle mie (poche) virtù...

      Elimina
  5. evviva evviva....la ricettina. Questo è un attentato alla nostra linea. Ci vuoi tutte belle paffute e cicciottelle? Io comunque per ora mi chiamo fuori. Infatti sono una "donna de panza" e come tale ho licenza di mangiare.....
    Sai che ti dico? Vado a postare un video di Ivano Fossati...
    Ciausss con bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacciono le donne formose, lo confesso :-D...
      Un video del mio compaesano Fossati?! Vengo subito a vedere...

      Elimina
  6. Buoni! Peccato contengano ingredeinti che o non posso mangiare o che a Brontolo non piacciono. Seguirò con attenzione le tue ricette!
    Buona giornata Cosimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato, sì... speriamo meglio per le prossime...

      Elimina
  7. A me non basta il settembre per scatenare la voglia di cucina, ma apprezzo sempre ricette come questa che senza richiedere abilità eccessive né gtempi biblici permettono di avere un pasto bilanciato. Buona giornata e buon appetito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea creativa è stata proprio quella, un piatto bilanciato da fare in fretta e senza troppo impegno. Direi che l'hai definito alla perfezione.

      Elimina
  8. Saporiti! Anch'io abbino il pesce al pomodoro, olive e capperi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che si tratta di un abbinamento spontaneo...
      E a proposito: eliminando gli spaghetti ed aumentando a dovere la quantità di pesce, può diventare un secondo piatto... e inoltre... anzi, faccio prima ad aggiungerlo al post...

      Elimina
  9. sìsìsì 'giri per blog' :( ma la mia ricetta per conservare il peperoncino te la sei persa.

    sherancorarossacomeunpeperoncinopccantissimo

    RispondiElimina
  10. Guarda guarda... casualmente sono tutti ingredienti che ho in casa e mi mancavano idee per la cena di questa sera...
    (Grazie!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Casualmente fino a un certo punto... l'ho fatto apposta a scegliere ingredienti che si dovrebbero trovare in ogni cucina, o quasi...
      Lieto che ti abbia ispirato: buon appetito! (in effetti è quasi ora)

      Elimina
  11. Ciao Cosimo,
    questa ricetta mi sembra ottima ;)
    Complimenti la proverò anch'io.
    A presto e buona serata

    RispondiElimina
  12. che bel nome cosimo piovasco barone di rondò!
    si chiamava così anche il mio motorino, un boxer amaranto sella lunga :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il tuo è un bellissimo nome, che sia autentico o letterario...

      Silvia, rimembri ancora
      quel tempo della tua vita mortale,
      quando beltà splendea
      negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi...


      Il boxer amaranto?! Intendi il motorino della Guzzi degli anni '60? Cavolo, è preistoria anche per me, che pure i miei anni ce l'ho!... Se ricordo bene fu l'antesignano assoluto (se non conti il Vélosolex, che di fatto era una bicicletta a motore) dei motorini monomarcia, anche se in realtà il Boxer di marce ne aveva due; ma aveva la frizione automatica e l'avviamento a pedale come quelli che sarebbero venuti subito dopo, primo fra tutti il mitico Ciao della Piaggio.

      Elimina
    2. In tre anni di bloggeraggio sei il primo blogger che mi cita la poesia a Silvia ... grazie, Leopardi è un mio amore di gioventù e quella bellissima poesia mi è rimasta nel cuore :)

      boxer anni 60? non esageriamo, io lo comprai a metà degli anni 70! non credo che stiamo parlando dello stesso scooter ...
      Il vèlosolex non l'ho mai sentito, sei sicuro che non sia un antibiotico? :)

      Elimina
    3. Strano, mi sembra così spontaneo pensare a Leopardi... anzi temevo quasi di essere un po' banalotto...
      È possibile (anzi probabile) che il Boxer Guzzi fosse ancora in produzione a metà anni '70, e comunque non era uno scooter ma un ciclomotore... Forse parliamo di due cose diverse, ma io di scooter di nome Boxer non me ne ricordo proprio; in ogni caso nacque a metà degli anni '60, poco dopo (almeno credo, non ho riscontri) la Vespa 50 e subito prima del Ciao Piaggio.
      Il Vélosolex (lo trovi QUI) è stato in assoluto il primo passo verso la motorizzazione dei ragazzi della mia età, e soprattutto delle ragazze; per i maschi aveva un po' troppo poco della moto per piacere, preferivano i classici cinquantini che esistevano già (per chi se li poteva permettere).

      Elimina
  13. Proverò questa ricetta. Ti faccio sapere.

    RispondiElimina
  14. Li proverò ma senza pesce, essendo vegetariana. Potrei farli con il pesce per marito e figli ma 'sti cavoli, mi sa che oltre che vegetraina diventerò obiettrice, che cavoli.
    Non ho messo il video perchè forse, quando anni fa scrissi il post, non sapevo metterli. Misi il testo. E poi Roversi è autore del testo, bellissimo. Dopo di lui Dalla non mi piacque più anche se mi dispiace che sia morto.
    Grazie per avermi fatto notare la cosa dei comecavolosichiamnao. A me danno molto fastidio, avendo problemi di vista che mi fanno comunque vedere distorto. Per cui se scrivo à le pènis du chien, mi scuserai. Ciao, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai scritto in modo chiarissimo, non ti preoccupare; problemi di vista li ho anch'io... piccolo consiglio che do a tutti/e: usa a tutto spiano il comando CTRL+ per ingrandire la schermata quando fai fatica a leggere, io lo faccio di continuo; e poi CTRL- per ridurre, altrimenti girar le pagine diventa scomodo).
      Sui CAPTCHA e sull'inserimento dei video ti ho risposto da te... ma mi sembra di capire che ti eri già arrangiata da sola...

      Elimina
    2. ho un notesbook, capirai...è tutto un ingrandire rimpicciolire. A Natale mi regalerò un portatilemaxi schermo. Sempre che arrivi la tredicesima. Vado a leggere le ricette di verdure..

      Elimina
    3. Se hai già il notebook, perché comprare un altro portatile? Comprati un bel fisso con uno schermo da 21/23", costa la metà di un portatile, ha prestazioni migliori e i problemi di vista li risolvi una volta per tutte.
      E per i lavoretti fuori casa puoi continuare a usare il notebook. A meno che tu per mestiere usi il PC sempre e solo in giro, ma io questo non posso saperlo...

      Elimina
  15. Hai perfettamente ragione, pure io sono caduta nella trappola. Adoro i dolci, però, e amo farli.
    Ad ogni modo, mi hai fatto venire fame, sarà che non ho ancora cenato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sento molto tonto ma non ho capito... quale trappola?...
      Anch'io ho cenato molto tardi stasera, ma adesso sono a posto... e anche tu, suppongo :-D...

      Elimina
  16. purtroppo a me non piacciono i capperi ... e nemmeno tanto il pesce nelle ricette di pasta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I capperi si possono sempre eliminare, io a volte non li metto proprio (non ne vado pazzo neppure io), e comunque li uso in piccola quantità.
      Eliminare il pesce invece lo farebbe diventare un altro piatto... Insomma sei stata sfigata stavolta, mi spiace.

      Elimina
  17. sai che ieri ho comperato due riviste di ricette? Mi stai condizionando con le tue idee e delizie, così in cucina mi dimentico le pene d'amore.
    Bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendendo spunto dal tuo commento precedente dove parli di dieta... Ho idea che cucinare (e mangiare) per dimenticare le pene d'amore sia il modo più infallibile per diventare una botte :-D...

      Elimina
  18. Ma qui si sbafa! Per fortuna che ho portato ll vino.
    Se ti interessa di là c'è un altro Fossati e non solo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene! Per un piatto così semplice ho sorvolato sugli abbinamenti col vino, però ci sta bene...
      Visto Fossati e visto anche Conte, ma commento domani... Ho passata tutta la serata su quel c... di sito del Pickwick e si è fatta un'ora indecente... Ma non rispondere neppure ai commenti mi spiaceva...

      Elimina